Parlamentari in visita all’istituto Olga Fiorini di Busto Arsizio

Busto Arsizio – Si è da poco concluso il Progetto “Parlamentari in aula” che ha visto protagoniste le classi Quinte del Liceo delle Scienze Umane e le Quarte del Liceo Internazionale Indirizzo Scienze Umane dell’Istituto Olga Fiorini di Busto Arsizio.

Tale progetto, che rientra nello sviluppo dellecompetenze di Cittadinanza come richiesto dal Ministero dell’Istruzione nella Legge 169 del 30/10/18, ha consentito ai ragazzi di acquisire una conoscenza più approfondita dei fenomeni giuridici ed economici, di avvicinarli alle Istituzioni e dunque, al rispetto per le stesse e per la vita pubblica e di formare cittadini attivi e partecipi, consapevoli dei loro diritti e dei loro doveri, diffondendo i valori della Costituzione e dell’integrazione europea.

“Il Progetto “Parlamentari in aula” ben si inserisce nelle nuove Indicazioni ministeriali che si propongono di “rilanciare e rafforzare” le attività legate ai temi della Cittadinanza e Costituzione, permettendo ai ragazzi di conoscere più da vicino le Istituzioni e le loro funzioni, in sintonia con le nuove disposizioni relative alla valutazione e all’Esame finale”, – spiega la responsabile del progetto, Monica Gorrasi, docente di diritto ed economia in Acof -“Compito della scuola è infatti quello di sviluppare in tutti gli studenti, dalla primaria alle superiori, competenze e quindi comportamenti di “cittadinanza attiva” ispirati, tra gli altri, ai valori della responsabilità, legalità, partecipazione e solidarietà”.

Il progetto si è articolato in quattro incontri: intervento dell’Europarlamentare Lara Comi (lunedì 14 gennaio 2019), che ha illustrato il funzionamento dell’Unione Europea; intervento del Senatore Gianluigi Paragone (lunedì 21 gennaio 2019), che ha spiegato ai ragazzi il funzionamento del Parlamentoe del Governo; intervento del Consigliere Regionale Angelo Palumbo (venerdì 15 febbraio 2019), che ha illustrato il funzionamento del Consiglio Regionale e l’autonomia della Regione Lombardia; intervento dell’Assessore di Busto Arsizio all’Inclusione Sociale Miriam Arabini (martedì 9 aprile 2019), che ha spiegato ai ragazzi il funzionamento del Consiglio comunale e come il Comune attua le politiche di Welfare State.

“Abbiamo deciso di coinvolgere tutti i diversi livelli istituzionali per avvicinare i nostri ragazzi alla vita pubblica, dal Parlamento Europeo al Comune di Busto Arsizio”, sottolinea la Vicepreside degli Istituti Acof, Giovanna Logozzi, “un doveroso grazie a tutti i rappresentanti delle Istituzioni che hanno partecipato al progetto per la loro disponibilità”.

Gli incontri rientrano in un percorso di Costituzione e Cittadinanza che verrà seguito e approfondito anche nel corso del programma didattico delle classi coinvolte.